La storia

 

Don Bruno Verdiani

 

 

 

La chiesa vista da sud

 

Fin dagli anni Sessanta sorse per volontà di Mons. Pietro Santoni, all’epoca Pievano di Campi, in località chiamata “Il Pela”, una cappellina prefabbricata nella quale venivano celebrate le Sante Messe per la popolazione della zona, essendo la chiesa parrocchiale della Pieve troppo distante.

Il 28 luglio 1971 il Pievano inviò una lettera all’Arcivescovo di Firenze, Cardinale Ermenegildo Florit, in cui proponeva di far erigere una nuova chiesa nella zona suddetta per venire incontro alle necessità originatesi in forza del forte aumento dei residenti. Nella stessa lettera si faceva il nome del vice-parroco della Pieve, Don Bruno Verdiani, quale iniziatore responsabile dell’opera prospettata. 

Il 14 agosto 1972 il Cardinale Florit dava parere favorevole alla costruzione di una nuova chiesa e individuava in don Bruno il responsabile di tutte le pratiche connesse.

Ebbe quindi inizio l’opera di sensibilizzazione della popolazione interessata alla costruzione della nuova chiesa, anzitutto con una lettera del Pievano del 18 ottobre 1972, quindi con la costituzione di un Comitato “Pro costruenda chiesa” (il 16 novembre 1972) e infine con una lettera alle famiglie del Comitato suddetto del 20 dicembre 1972.

L’incarico di predisporre un progetto di massima fu affidato all’architetto Sac. Marcello Peruzzi, Parroco di San Pietro a Quaracchi.

Nel marzo del 1974, durante la Visita Pastorale alla Pieve il Vescovo Ausiliare di Firenze, S. E. Mons. Giovanni Bianchi, si rese conto personalmente della necessità di una nuova Parrocchia, come risulta dai Decreti Conclusivi della Visita del 30 luglio 1974. 

Il 27 gennaio 1975 furono donati 3810 mq di terreno dalle Suore Carmelitane di Santa Teresa di Firenze.

Nell’ottobre del 1975 Mons. Santoni lasciava, per motivi di salute, la Pieve di Santo Stefano ritirandosi a vita privata e lasciando una generosa offerta per l’acquisto della casa in Via del Gelsomino in cui Don Bruno sarebbe andato ad abitare. Il Cardinale Florit lo ringraziava in una sua lettera del 29 ottobre 1975.   

Poco dopo, il 1° dicembre 1975, il Cardinale Florit eresse canonicamente la Parrocchia del Sacro Cuore e di San Biagio a Campi e ne nominò Vicario Economo Don Bruno Verdiani. Al contempo furono avviate le pratiche per il riconoscimento civile, da parte dello Stato italiano, del Decreto canonico di erezione della Parrocchia.

Il 30 marzo 1976 Mons. Santoni passava da questo mondo al Padre e nel testamento disponeva che tutti i suoi beni andassero per la costruzione della nuova chiesa.

Il 20 luglio 1976 Don Bruno acquistò a sue spese un ulteriore appezzamento di terreno di 1.124,50 mq da destinare a passo ed accesso alla nuova Chiesa, compreso fra il cancello e la rampa attuali. 

Il 26 novembre 1976 la Commissione diocesana competente approvò il progetto dell’architetto Peruzzi indicando alcune migliorie da apportarvi.

Nel 1977 (il 12 luglio) il Comune di Campi Bisenzio rilasciò la concessione edilizia per la costruzione del nuovo edificio di culto e nel 1979 (il 28 settembre) con Decreto del Presidente della Repubblica la nuova Parrocchia fu riconosciuta agli effetti civili.

Il 3 gennaio 1978 l’Arcidiocesi approvava in via definitiva il progetto dell’architetto Peruzzi e a partire dalla metà dello stesso anno furono compiuti i primi lavori di sondaggio e preparazione del terreno (1978).

Nel 1980 (l’11 marzo) il Cardinale Giovanni Benelli, Arcivescovo di Firenze, nominò Don Bruno parroco e nell’ottobre-novembre dello stesso anno compì la sua Visita Pastorale. Sul finire dell’anno si concluse positivamente la seconda gara d’appalto dei lavori che iniziarono nell’aprile del 1981.

Il 22 settembre del 1981, nel corso di una memorabile celebrazione, il Cardinale Giovanni Benelli benedisse e pose la prima pietra della chiesa.

I lavori subirono quindi dei rallentamenti e anzi furono sospesi (novembre 1982) per poi riprendere tra il 1983 e il 1984.

La Domenica delle Palme del 1984 nella chiesa ancora in costruzione fu celebrata, con grande concorso di popolo, la prima messa.

Il 22 settembre 1985 il Cardinale Arcivescovo, Silvano Piovanelli, consacrò solennemente la nuova chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Campi, come la lapide, posta nella cantoria, ricorda.

Il 4 luglio 1989 ancora il Cardinale Silvano Piovanelli benediceva le campane che da allora allietano ogni giorno lo scorrere del tempo e richiamano il popolo di Dio alle celebrazioni liturgiche.

Il 13 luglio 2007, dopo lunga e dolorosa malattia, Don Bruno passava da questo mondo al Padre nel generale rimpianto di tutta la comunità, che partecipava commossa alle sue esequie presiedute dal Cardinale Ennio Antonelli, Arcivescovo di Firenze.

Il 14 settembre 2007 Don Massimo Marretti veniva nominato amministratore parrocchiale e il 17 settembre 2007 iniziava il suo ministero in parrocchia.

Il 20 settembre 2008 il Vescovo Ausiliare di Firenze, S. E. Mons. Claudio Maniago, presiedeva la celebrazione di immissione in possesso di parroco di Don Massimo.

Dal 27 settembre 2009 al 26 settembre 2010 aveva luogo l'anno giubilare parrocchiale in occasione del venticinquesimo anniversario dalla dedicazione della chiesa: l'anno si apriva con una solenne celebrazione presieduta dal Cardinale Silvano Piovanelli e si chiudeva con la presenza di S. E. Mons. Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze. Durante l'anno giubilare abbiamo avuto la grazia di ospitare, dal 23 al 30 maggio 2010, la Madonna Pellegrina di Fatima.

Nel 2015, in occasione della visita della Madonna Pellegrina di Pompei, il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze, ha presieduto la Santa Messa nella ricorrenza della solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù, che ha visto un grande concorso di popolo.

Da ottobre 2015 la Parrocchia ha anche un vicario parrocchiale: il sacerdote novello Don Michel Tchamgbade (Arcidiocesi di Lome - Togo), ordinato presbitero l'11 ottobre 2015.

 

 

 

 

 

Parrocchia Sacro Cuore di Gesù
Via Alcide de Gasperi n. 9
Campi Bisenzio, (FI) - 50013
0558963367
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
801393
Oggi
Ieri
Ultimo mese
402
480
19345

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.